Ecocentro comunale

L’Ecocentro comunale si trova in Via Cereda 10, in direzione Sant’Antonio Balerna, a fianco del magazzino comunale.

Orari apertura:

Lunedì       Chiuso
Martedì     09.00-11.30 / 13.30 – 17.00
Mercoledì Chiuso / 13.30 – 19.00
Giovedì     Chiuso
Venerdì     09.00-11.30 / 13.30 – 17.00
Sabato      08.00-11.30 / 13.30 – 16.30
Domenica e festivi Chiuso

Ecocard e addetto sorvegliante

Dal 26 maggio 2015 sarà distribuita gratuitamente  una Ecocard a ogni nucleo famigliare, alle persone sole maggiorenni, ai proprietari delle residenze secondarie, agli amministratori di immobili, nonché alle ditte aventi diritto. La tessera dovrà essere ritirata presso la cancelleria comunale.

In caso di sostituzione della Ecocard, il costo ammonta a:
a) Fr. 50.– cadauna in caso di perdita;
b) Fr. 20.– cadauna in caso di danneggiamento
(restituzione obbligatoria).

È vietata la cessione della Ecocard a terzi non aventi diritto, nonché la duplicazione della stessa.

Durante i primi mesi d’apertura dell’Ecocentro, sul posto sarà presente un addetto sorvegliante incaricato dal Municipio.
L’addetto è legittimato ad accertare l’identità e il domicilio dell’utente, nonché a controllare le modalità di smaltimento dei rifiuti. L’accesso all’Ecocentro è consentito unicamente tramite l’apposita tessera Ecocard.

Rifiuti raccolti

L’ecocentro è riservato alla raccolta separata dei rifiuti provenienti dalle economie domestiche del Comune di Novazzano e raccoglie le seguenti tipologie di rifiuti: carta e cartone, vetro, alluminio e latta, ferro, legno e derivati del legno (escluso scarti vegetali), materiale ingombrante, PET, flaconi plastici, oli minerali e vegetali, tessili, batterie, lampadine, tubi fluorescenti, cartucce toner, capsule caffè….

Presso l’Ecocentro non sono ammessi: Rifiuti solidi urbani (rifiuti che entrano in un normale sacco dei rifiuti e che non sono riciclabili), scarti di produzione provenienti dalle attività edili, artigianali e industriali, elettrodomestici, apparecchi elettrici ed elettronici, scarti vegetali, materiale esplosivo (ad esempio pallottole, proiettili inesplosi, armi da fuoco, esplosivi e fuochi di artificio), farmaci e medicinali, siringhe o altro materiale derivante da cure mediche, residui provenienti da separatori di oli, da fosse biologiche, latrine o da impianti di depurazione dei fumi, carbone, cenere, materiale putrescibile di varia natura (ad esempio carcasse di animali, scarti di macellazione), lastre e vasi di eternit.

Per altre tipologie di rifiuti non esplicitamente contemplate dall’ordinanza, l’utente è tenuto a rispettare le indicazioni impartite dall’addetto sorvegliante.

Gestione dei Rifiuti

Dal 1. aprile 2017 nel Comune di Novazzano è in vigore la tassa sul sacco.
Per la raccolta dei rifiuti solidi urbani (RSU) è obbligatorio l’utilizzo dei sacchi ufficiali di color arancio.
Le aziende che dispongono di container autorizzati dal Comune devono utilizzare le marche ufficiali di colore nero.

Per maggiori informazioni sulla gestione dei rifiuti vi consigliamo di leggere i seguenti documenti:

Vendita sacchi ufficiali e marche per container

Sacchi ufficiali di Novazzano

I sacchi ufficiali di color arancio sono disponibili da 17, 35 e 110 litri.

Il loro utilizzo è obbligatorio, non verranno ritirati rifiuti solidi urbani riposti in sacchi generici o in contenitori.

I sacchi sono in vendita in Cancelleria comunale e presso:

  • Ecocentro comunale

  • Bar Fornace

  • Bar Vignabella

  • Distributori Piccadilly SA

  • Distributore BP Zanini, Via Casate

  • Distributore Sala Ilario, Via Marcetto

  • Distributore Valpiano SA, Via Cios

  • Farmacia Quisisana

  • Farmacia San Nicolao

  • Deposito Fela, Via Boscherina

Marche per container

Le aziende insediate a Novazzano che dispongono di container esterno per rifiuti da 700/800 litri, autorizzato dall’Ufficio tecnico, possono utilizzare i sacchi di colore nero a condizione che, una volta riempito (non pressato),  il container sia chiuso e sigillato con la marca ufficiale che dà il diritto a una vuotatura.

La marca ufficiale numerata è acquistabile in blocchetti da 10 pezzi, unicamente presso l’Ufficio tecnico comunale. Le marche possono essere ordinate con una e-mail all’Ufficio tecnico e dovranno essere ritirate direttamente presso l’Ufficio tecnico comunale.

Ordinazione marche ufficiali

Raccolta differenziata

Per maggiori informazioni sullo smaltimento dei rifiuti, vi preghiamo di cliccare sulla categoria desiderata.

RIFIUTI SOLIDI URBANI
Raccolta a domicilio bisettimanale.
I rifiuti vengono ritirati il martedì e venerdì a partire dalle ore 08.00

E’ obbligatorio l’uso del sacco ufficiale arancione

INGOMBRANTI
Raccolta presso l’Ecocentro comunale.
Il servizio è istituito ad esclusivo beneficio delle economie domestiche ed è esclusa la raccolta per le ditte commerciali, negozi, industrie, ecc.

Sono ammessi alla raccolta:

ferraglia, rottami di metallo, vecchi mobili, materassi, fusti e bidoni vuoti, recipienti di plastica, ecc.

Sono esclusi dalla raccolta:

materiali infiammabili, esplosivi, prodotti caustici o comunque pericolosi, polveri, liquidi, vernici, medicinali, tubi fluorescenti (sono organizzate delle giornate di raccolta speciali)
pneumatici
materiale di demolizione o proveniente dall’edilizia (calcinacci, terra, sassi, porte, finestre, lavabi, WC, materiali di copertura, ecc).
vetro, cartone (consegna nelle apposite benne)

CARTA E CARTONE
Raccolta presso l’Ecocentro comunale.
Il servizio è istituito ad esclusivo beneficio delle economie domestiche.

Le ditte non sono autorizzate a far capo al servizio comunale. Devono pertanto provvedere, in modo autonomo, allo smaltimento dei propri cartoni o scatole.

SCARTI VEGETALI
Raccolta presso l’apposita piazza di raccolta.
Per questo tipo di scarti, provenienti unicamente dal comprensorio giurisdizionale di Novazzano, è a disposizione la piazza di raccolta in zona “Cios” a Brusata.

Sono ammessi alla raccolta:

deposito di scarti e resti di orti e giardini (taglio siepi, rami potati, fogliame e simili) i quali dovranno essere depositati il più lontano possibile dagli ingressi e ammassati sulla catasta esistente. Diametro massimo delle ramaglie cm 15!

Non sono ammessi alla raccolta:

resti alimentari tipo carne, cibi cotti, ecc.
qualsiasi tipo di contenitore o materiali non compostabile

Il passaggio pedonale e l’accesso con automezzi sono regolamentati come segue:

accesso pedonale:  tutti i giorni dalle 8.00 alle 19.00
accesso automezzi: solo al sabato:dal 1 maggio al 31 agosto dalle 9.00 alle 18.00
dal 1 settembre al 30 aprile dalle 9.00 alle 17.00
I cittadini che in settimana avessero necessità di accedere alla piazza con gli automezzi, possono richiedere la chiave del cancello all’Ufficio tecnico comunale durante gli orari d‘apertura degli sportelli.

Gli incaricati comunali possono richiedere alle ditte che depositano scarti vegetali per conto di terzi una dichiarazione che attesti la provenienza del materiale.

SCARTI DA CUCINA
Raccolta presso l’Ecocentro comunale.

Presso l’Ecocentro comunale è possibile la raccolta degli scarti organici e degli scarti alimentari della cucina, adottando il servizio RUP-E (- Recuperiamo Umido Produciamo Energia -).

Gli scarti alimentari sono una risorsa da recuperare per produrre energia (Biogas): la biomassa recuperata viene conferita al gestore dell’impianto biogas dove, grazie all’attività dei microorganismi, viene fermentata per circa 3 mesi per la produzione di biogas, per poi essere reimmessi nel ciclo naturale in forma di concimi pregiati.

Nel bidone apposito si possono depositare scarti da cucina organici, resti alimentari crudi e cotti, frutta, verdure, riso, pasta, pane e farine, carne, pesce, formaggi, latticini, fondi di caffè, gusci d’uovo e grassi animali.

È vietato depositare ossa, gusci di molluschi, capsule di caffè, plastiche, posate, bicchieri, tappi, sigarette, sacchi o sacchetti di nessun tipo, nemmeno carta o biodegradabili o altro materiale non organico.

RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI
Raccolta presso l’Ecocentro comunale.

Presso l’Ecocentro comunale è possibile anche la raccolta di piccoli apparecchi elettrici / elettronici.

Gli apparecchi di grande formato quali stufe, forni, frigoriferi, congelatori, televisori e simili devono essere consegnati direttamente presso la Metal Service Ecologic SA in via Résiga 11 o al proprio rivenditore di fiducia.

VETRO (ALIMENTARI)
Raccolta presso l’Ecocentro comunale.

Le bottiglie, i vasetti ecc. devono essere depositati nell’apposita benna presso l’Ecocentro.

I contenitori di vetro dovranno essere depositati vuoti e privi di corpi estranei quali tappi, metalli, plastiche, coperchi, paglia o altro.

Sono esclusi dalla raccolta:

vetri di finestre, specchi, lastre in plexiglas, ecc. che rientrano nella categoria di “rifiuti ingombranti”.

Lampadine, lampade al neon, lampade alogene ed altre lampade speciali che sono da consegnare in occasione della raccolta “rifiuti speciali”.

LATTA E ALLUMINIO
Raccolta presso l’Ecocentro comunale.

Scatole, lattine e recipienti di latta sono riciclabili. Vanno depositati negli appositi contenitori posti all’ecocentro comunale.

Gli oggetti devono in ogni modo essere privi di qualsiasi parte non metallico.

Altri oggetti o apparecchi di metallo rientrano nella categoria ingombranti.

PET – BOTTIGLIE DI BIBITE E D’ACQUA
Raccolta presso l’Ecocentro comunale.

Le bottiglie in PET sono contrassegnate da un particolare logo e/o la scritta PET.

I contenitori sono situati presso i rivenditori di generi alimentari e all’ecocentro comunale.

Le bottiglie in PET devono essere schiacciate prima di essere depositate negli appositi contenitori.

PILE E BATTERIE
Raccolta presso l’Ecocentro comunale.

Le pile, le batterie e gli accumulatori non vanno bruciate o gettate nella spazzatura. le stesse possono essere riportate ai rivenditori oppure depositate negli appositi contenitori tenendole separate per tipo e dimensioni, secondo quanto indicato sugli scomparti del contenitore stesso.

È assolutamente vietato depositare altri tipi di pile e batterie.

Batterie di autoveicoli vanno riconsegnate al proprio garagista o consegnate in occasione della raccolta dei rifiuti speciali.

RIFIUTI SPECIALI E VELENI
2 giornate annuali.

L’Azienda cantonale dei rifiuti (ACR), in collaborazione con il Municipio, organizza la raccolta dei rifiuti speciali provenienti dalle economie domestiche presso il magazzino comunale in Via Cereda 10 nelle date e negli orari indicati durante l’anno.

Sono accettati: 

Pitture, lacche, vernici e colle, Solventi (benzina, diluente, nafta…), Prodotti e liquidi della fotografia,  Acidi e basi , Bombolette spray, Medicinali, termometri, radiografie, Prodotti chimici, Pesticidi (diserbanti, fungicidi, insetticidi), Prodotti di pulizia,  Pile a secco, accumulatori, batterie, veicoli, Lampade a risparmio energetico, tubi. neon, Oli e grassi minerali e vegetali.

Non sono accettati:  

apparecchi elettrici ed elettronici, Bombole di gas, Esplosivi, munizioni, fuochi artificiali, Amianto, siringhe, imballaggi vuoti, stracci, filacce e altri materiali contaminati in grosse quantità (sup. 50kg), Lampade alogene o ad incandescenza, Contenitori senza resti (metallo vecchio), Bottiglie vuote senza fondi o risciacquate (vetro vecchio), Bidoni vuoti o risciacquati e contenitori di plastica senza resti (rifiuti solidi urbani)

IMPORTANTE
‐ I rifiuti speciali ed i veleni non vanno mai mescolati o diluiti;
‐ conservare sempre i rifiuti speciali nei contenitori originali ben chiusi e consegnarli in tal modo allo smaltimento;
‐ non si accettano recipienti danneggiati o che perdono, come pure siringhe, oggetti taglienti e appuntiti non imballati.

INDUMENTI
Raccolta presso l’Ecocentro comunale.

Tessili e le scarpe devono essere chiusi in sacchetti di plastica e depositati presso gli appositi contenitori.

Associazioni varie distribuiscono sacchetti speciali per la raccolta straordinaria e provvederanno ad informare la popolazione sulle date esatte e modalità della consegna.

PNEUMATICI

I copertoni devono essere consegnati al gommista a proprie spese, il quale deve provvedere al loro corretto smaltimento.

MEDICINALI, SIRINGHE e TERMOMETRI

I medicinali scaduti, le siringhe usate ed i termometri al mercurio, devono essere consegnati alle farmacie, le quali sono incaricate del loro corretto smaltimento.