Edificio della fine del XVII secolo, realizzato su disegno di Innocenzo Regazzoni di Balerna: costruzione ad una navata con presbiterio e coro.

Facciata a due ordine di lesene coronata da frontone rettilineo spezzato alla base con bassorilievo della Madonna del Rosario sopra il finestrone centrale quadrangolare.

All’interno un particolare unico della nostra regione: la balaustra in marmo di Arzo che lega in un unico presbiterio le cappelle della Madonna a destra e del Crocifisso a sinistra.

Il Vescovo Muggiasca che la consacrò nel 1784, annotava: “nel 1779 la chiesa, inversamente orientata, era finita.”

Negli anni 1998 e 1999 l’edificio, su progetto dell’architetto Tita Carloni, è stato restaurato al suo interno.

Chiesa prepositurale